cop maresca h -.jpg

Un grido nella notte, agghiacciante, che spezza il silenzio di una spiaggia del litorale romano.
Due giovani, abbracciati sul bagnasciuga, nonostante la paura si dirigono verso le urla rimanendo coinvolti in una oscura vicenda.
Donatello, professore di filosofia “pentito”, è il protagonista di questo romanzo.
"Le lame del porto fluviale" è una storia di torbidi risvolti, omicidi, sesso e tradimenti, che racconta una vicenda intricata in uno dei quartieri più popolari di Roma nella torrida estate del 2009.

COP.jpg

«Questo andare è un ritorno, se volete sapere leggete ciò che non scrivo.

Le parole che scelgo sono un mantello.

Il mio foglio è sordo, il mio foglio è cieco, il mio foglio è morto.»

la storia de roma.jpg

«Ieri all'artri regazzini j'ho detto

d'Enea fijo a Venere-Afrodite;

a quelli senza scola ha fatto effetto:

e 'ste storie nun s'erano sentite.

Je l'ho imitato Enea cò l'ermetto: 

"A' trojani annamo a foco, che dite,

sò 'na brugna, me gonfio... sò allergico:

me sarva solo un fugone... energico.»

cop fm2 -.jpg

«Non so, non lo so.
Forse, forse c’è un modo per capire meglio e di più.
Adesso rileggerò tutto ad alta voce.
Mi sforzerò di ascoltare bene per giudicare non tanto la forma quanto i concetti.
Ho bisogno di sapere se ero malato, se sono guarito, se sto bene, se sto bene per me stesso.
Se posso stare bene insieme agli altri.
Avanti.
Ecco, non debbo leggere coricato, potrei compiacermi.
Sto seduto, vigile, attento.
Vediamo.»

cop cacopardo4.jpg

«Enciclica d'un cinico sgomento

Che va fugando e aggraffa 'n sincronia

Tormento imperativo e la fobia

Che veglia sia un'abulica pietà»

cop ciotti -.jpg

«Questo volume di poesie è identico al precedente “I miei silenzi” (stampato da Oasi Federico Onlus nel 2004, ndr), solo che è più ampliato. Ho messo più poesie cosiddette “celtiche” rispetto al precedente volume e tolto altre. Ho aggiunto anche più poesie descrittive.»

cop simone -.jpg

«Sì, inizia a ragionare bene e vedrai che molte cose nella tua vita cambieranno. Pensa pure che questa sia un'attività inutile ma ricordati che la tua mente è spesso affollata da pensieri inutili, dunque perché non darle dei buoni argomenti su cui soffermarsi?»

cop ghetti b -.jpg

«Un’opera  molto personale, che parte dall’autobiografico, non solo, tuttavia, per celebrarlo  o eternarlo, ma anche per tendere una mano a  qualcuno  di invisibile ma vivissimo che là fuori dal libro non sapeva ancora di averne bisogno; e ora invece lo sa.»

cop zanni 5 -.jpg

«E voi siete abbastanza stronzi per sfogliare queste pagine? Solo una raccomandazione: sporcatevi un po’ le mani, l’anima, mettetevi scomodi prima di entrare in questo mondo underground. Queste parole catturano, scorrono veloci, giusto il tempo di una canzone, regalano immagini, ma restano dentro e te le ritrovi nella mente, come quel pezzo che senti alla radio distrattamente, a volte, ma che ti ritorna prepotente in testa e non riesci a fare a meno di canticchiarlo quando meno te l’aspetti.»

                                                                            M.T.S.

COP FINALE -.jpg

«Scrivo perché non so rispondere.

E questa è la risposta.

Leggi perché porti in tasca la domanda utile, inutile dirtelo anche se tu lo sapessi.

Riscrivo perché scrivo perché non so rispondere.

E questa è la risposta alla risposta.

Qual è la domanda da fare alla domanda?»

cop spiezia def -.jpg

«Tutto quello che gli Esseri di Luce raccontarono attraverso molteplici incontri, fu raccolto in un Unico Volume, che per anni è stato appannaggio solo di pochi.
Ora è il tempo della Manifestazione ed è stato, quindi, deciso di rivelarne gran parte dei suoi contenuti perché il mondo sappia a chi apparteniamo, da dove veniamo e dove andiamo.
Questo compendio, che ne è volutamente il riassunto, è dedicato all’Amore che è stato infuso in tutta la Creazione, in tutte le fasi di questa incredibile Storia che ci è stata raccontata.»