top of page
Cerca
  • Libereria

TENERSI di Luigi Costantino


Ho la tua foto davanti ognuno colma la distanza come può, come vuole i tuoi occhi sempre rivolti a sinistra scrutano l'orizzonte nel tentativo di anticipare il futuro, i sogni, i compagni complici. Sulla tua destra una torre forse simbolo di ciò che vorresti costruire forse simbolo della tua nobiltà d'animo. E intanto Lucio Battisti mi ricorda il suono dolce della tua voce quando socchiudi gli occhi tutta concentrata ad indovinar canzoni quando socchiudi gli occhi immaginando nuovi cieli e nuovi amori. Lo vedi? Qui c'è ancora la tua forte presenza e il solito carico di buona poesia. Neruda dice: "due amanti felici fanno un solo pane". Dimmelo tu, allora, adesso cos'è che fanno due amici come noi, quando non si riesce più a vedere il confine tra mancarsi e tenersi.


24 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Se muoio adesso c’è una serie di cose non finite c’è una serie di cose che non andavano finite c’è una domanda su cosa sia davvero una cosa finita ma è una domanda che ci sarebbe in ogni caso c’è una

Ma che bella sera stasera amore mio con i tuoi baffi che tagliano il cielo e i capelli che fuggono dalla nuca e mi raccontano canzoni di traverso quelle che la poesia sgattaiola qua e l¢ Ma che bella

È sbagliato pretendere di più sbracciare sempre alla ricerca di quello che non puoi trovare. È sbagliato andare fuori tempo, fuori luogo, fuori tutto. È sbagliato ma io non son capace di percorrere st

bottom of page