Cerca
  • Libereria

TENERSI di Luigi Costantino


Ho la tua foto davanti ognuno colma la distanza come può, come vuole i tuoi occhi sempre rivolti a sinistra scrutano l'orizzonte nel tentativo di anticipare il futuro, i sogni, i compagni complici. Sulla tua destra una torre forse simbolo di ciò che vorresti costruire forse simbolo della tua nobiltà d'animo. E intanto Lucio Battisti mi ricorda il suono dolce della tua voce quando socchiudi gli occhi tutta concentrata ad indovinar canzoni quando socchiudi gli occhi immaginando nuovi cieli e nuovi amori. Lo vedi? Qui c'è ancora la tua forte presenza e il solito carico di buona poesia. Neruda dice: "due amanti felici fanno un solo pane". Dimmelo tu, allora, adesso cos'è che fanno due amici come noi, quando non si riesce più a vedere il confine tra mancarsi e tenersi.


23 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

IL CERCHIO di Gianluca Sonnessa

I vicoli stretti nell'abbraccio delle case in pietra, il suono dei nostri passi, un bacio autunnale. Ai piedi del lampione il cappello del sassofonista con qualche moneta. Perdermi e ritrovarti, nel m

LACRIME DAL CIELO di Sandra Iai

Una suola di cuoio batte ritmicamente sull'asfalto bagnato nella notte della città Il fascio di luce dei fari di una vecchia utilitaria illumina le goccioline sollevate dall'impatto Seduta sul gradino

NVS251 di Alessandro Mazzà

Il peso dei sogni mi sveglia Meravigliatevi basta torniamo alla scena Eccomi sono ancora uno spiantato felice e generoso moribondo trovo il tempo di scrivere qualcosa che sembra per voi C’è stato un i