Cerca
  • Libereria

DESIDERIAMO DI DESIDERARE di Doria Tacchia


...e poi rivogliamo tutto indietro e pure con gli interessi, quel Tutto che abbiamo trascurato e

svalutato. Abbiamo venduto le parole più belle in cambio di lucida crudeltà e sarcasmo.

E mentre anche un volo di rondini passa per ricordarci di guardare oltre, rimaniamo incapaci

e immobili a lamentarci degli eventi di cui siamo anche responsabili.

La Vita non ammette ritardi e bruciamo gli attimi a rincorrerla, consumiamo le suole di inutili

scarpe, o ci sali, in questa vita, o ti siedi sulla panchina sotto all'orologio, immaginando le

lancette che ruotano al contrario, se ti va bene ogni tanto s'incastrano le ore ed i minuti.

Desideriamo di desiderare, sogniamo di sognare, seduti credendo di esserci alzati.


101 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

LA MORTE DEL SIPARIO di Gianluca Sonnessa

Sono stato sull'orlo del burrone. Per diventare l'orlo, il burrone, la caduta, l'ultima onda sotto l'ultimo cielo dell'ultimo mio attimo di morte. Sono stato l'amore. Per diventare il suo sangue, la s

NVS208 di Alessandro Mazzà

Cosa scrivo? Il poema dell’inesistenza dello spazio e del tempo e del loro fare un bel male Tutto intero il libro del mondo nel piccolo mio capitolo del libro del mondo Che sono un uomo che vuol dire

IL GESTO DELL'ABBRACCIO di Sandra Iai

Il libro fa il gesto dell'abbraccio prendendo i tuoi pensieri li custodisce nel segreto delle sue pagine chi vorrà muovere i suoi passi chi si soffermerà al suo interno avrà preso la decisione di entr