Cerca
  • Libereria

LE DOLCI ILLUSIONI di Laurent Vercken de Vreuschmen


Saprebbe

Il mastro musico del mondo

Suonare le brine del mattino

Per il tramite

Delle piccole e dolci vite

Che su quelle foglie di prato

Pascolano il proprio mondo

Ed egli è il vento

Saprebbe

Il monaco,

Accompagnandosi a un accenno di sorriso

Muovere i destini delle cose

Porre limiti severi ai continenti

Nutrire la realtà

Ed egli è l’acqua

Saprebbero

I destini dell’universo

Le forze della vita nascosta

Emanciparsi un giorno dalla discrezione

E giocare sapienti

Con le parole,

Rinunciare alle dolci illusioni

Per abbracciare, maturi

Gli affascinanti domani

Ed essi sono i ragazzi

Essi

Siamo io e tu

E la realtà

Che per nome ci chiama

A vivere,

Ricordare,

Noi, ciò che eravamo stati

Noi, pionieri di altri mondi


19 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

IL CERCHIO di Gianluca Sonnessa

I vicoli stretti nell'abbraccio delle case in pietra, il suono dei nostri passi, un bacio autunnale. Ai piedi del lampione il cappello del sassofonista con qualche moneta. Perdermi e ritrovarti, nel m

LACRIME DAL CIELO di Sandra Iai

Una suola di cuoio batte ritmicamente sull'asfalto bagnato nella notte della città Il fascio di luce dei fari di una vecchia utilitaria illumina le goccioline sollevate dall'impatto Seduta sul gradino

NVS251 di Alessandro Mazzà

Il peso dei sogni mi sveglia Meravigliatevi basta torniamo alla scena Eccomi sono ancora uno spiantato felice e generoso moribondo trovo il tempo di scrivere qualcosa che sembra per voi C’è stato un i