Cerca
  • Libereria

CIAO di Alessandra Muzzini


“Ciao!”... Quante emozioni in quattro lettere... Parola spesso pronunciata con noncuranza, superficialità, semplicità, fretta... Ma quanto di inespresso può esserci in un “Ciao!”: “Ehi sono qui! Ti guardo sempre ed aspetto di vederti passare per poterti dire “ciao!”... Vorrei dirti che mi hai fatto innamorare, senza bisogno di parlare, soltanto guardandomi, con quegli occhioni che tu consideri così normali e comuni... Invece per me possiedono tutti i segreti del mio cuore e possono aprire tutte le porte ed i cancelli che ci dividono... Mi piaci, sì tanto tanto... Sei così dolce, Vorrei... Ma poi non riesco a dirti nient’altro che “Ciao!”... Ma ora lo so, che al mio “Ciao!”, risponderesti... “Anch’io!”


5 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Sono già morto e non nascerò sono appena nato mi lascio e tornerò sono il trascorrere in un punto e non sono quel punto sono l’inutile contare dormo da duecentomila anni e dormo tra duecentomila anni

Sono la parte vera del tuo sogno la fiamma che respira e scalda ogni tuo giorno il punto in cui la cascata s'infrange lo scoglio che riceve la luce che disseta Il buio l'hai sconfitto già in passato e

Che futilità essere contenti. Lo spessore, il valore, le perle dell’anima si manifestano nella sofferenza. Ma non si può sempre soffrire. Bisogna avere il coraggio di essere allegri. L’allegria è prof