Cerca
  • Libereria

PEZZI DI ME di Patrizia Umilio


Quel che cerco, là fuori, sono i pezzi di me persi in questo tormentato cammino.

Ne ritrovo, ad ogni passo, un frammento.

Specchio del mio Sé sono quegli occhi che mi guardano, quelle caratteristiche uniche che, in

te, riconosco.

Sei me, proiettato nel mondo esterno, identico nei particolari più intimi e velati.

Pezzi di me nei tuoi movimenti impacciati, nel tuo essere schivo, nel tuo evitare il mio

sguardo, nel tuo intricato destino.

Pezzi persi e dimenticati nelle ore abbandonate dietro di me, nelle sabbie di un mare infinito,

nelle nebbie della mia Coscienza.

Frammenti ritrovati come quelle pagliuzze nelle sfere lucenti dei tuoi occhi.

Il mio viaggio sarà terminato solo quando anche quell’ultimo riflesso sarà tornato a me.


31 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Sono già morto e non nascerò sono appena nato mi lascio e tornerò sono il trascorrere in un punto e non sono quel punto sono l’inutile contare dormo da duecentomila anni e dormo tra duecentomila anni

Sono la parte vera del tuo sogno la fiamma che respira e scalda ogni tuo giorno il punto in cui la cascata s'infrange lo scoglio che riceve la luce che disseta Il buio l'hai sconfitto già in passato e

Che futilità essere contenti. Lo spessore, il valore, le perle dell’anima si manifestano nella sofferenza. Ma non si può sempre soffrire. Bisogna avere il coraggio di essere allegri. L’allegria è prof