Cerca
  • Libereria

PIGGHJIARI POSTU SENZA SEGGI! di Antonio Ardizzone


La mia mente è balbuziente

il mio cuore sente

il mio cuore ha un fendente

aperto all’Occidente per l’Oriente.

Quel che dico ti fa strano

parlo vicino da lontano

e assaporo le tue guance

come archi scoccan lance

di sorrisi mai saputi

per visi conosciuti

girandole cicale

con maestria regale.

Penso molto e sono lento

a decidere il momento

penso tanto e a volte stento

per resister contro vento

ogni volta che mi pento

sputo allo specchio e canto

indagando sentimento e tempo

o il perché di quel mio pianto,

tutto quello ancor non preso

è il viaggio qui intrapreso

se dicessi che Prometeo son io

Voi bestemmiereste a Dio da Epimeteo!

Sbatto in faccia ogni occasione persa

rido a sbeffa della cassa spessa

bella sempre la frequenza alta o bassa!

Qui domani non è sempre la stessa scommessa!

Mentre vedo tra la pelle

una conchiglia e le sue perle

la nudità non detta

di un ventre che ti aspetta:

io senza guardarmi intorno dire

mi piace spesso pronunciare

le parole senza pensare

e che è sempre ardire il domandare

e che nel luogo è bello fantasticare

e che senza punti sono i miraggi:

e ca è nu pigghjiari postu senza seggi!


16 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

IL CERCHIO di Gianluca Sonnessa

I vicoli stretti nell'abbraccio delle case in pietra, il suono dei nostri passi, un bacio autunnale. Ai piedi del lampione il cappello del sassofonista con qualche moneta. Perdermi e ritrovarti, nel m

LACRIME DAL CIELO di Sandra Iai

Una suola di cuoio batte ritmicamente sull'asfalto bagnato nella notte della città Il fascio di luce dei fari di una vecchia utilitaria illumina le goccioline sollevate dall'impatto Seduta sul gradino

NVS251 di Alessandro Mazzà

Il peso dei sogni mi sveglia Meravigliatevi basta torniamo alla scena Eccomi sono ancora uno spiantato felice e generoso moribondo trovo il tempo di scrivere qualcosa che sembra per voi C’è stato un i