Cerca
  • Libereria

PIGGHJIARI POSTU SENZA SEGGI! di Antonio Ardizzone


La mia mente è balbuziente

il mio cuore sente

il mio cuore ha un fendente

aperto all’Occidente per l’Oriente.

Quel che dico ti fa strano

parlo vicino da lontano

e assaporo le tue guance

come archi scoccan lance

di sorrisi mai saputi

per visi conosciuti

girandole cicale

con maestria regale.

Penso molto e sono lento

a decidere il momento

penso tanto e a volte stento

per resister contro vento

ogni volta che mi pento

sputo allo specchio e canto

indagando sentimento e tempo

o il perché di quel mio pianto,

tutto quello ancor non preso

è il viaggio qui intrapreso

se dicessi che Prometeo son io

Voi bestemmiereste a Dio da Epimeteo!

Sbatto in faccia ogni occasione persa

rido a sbeffa della cassa spessa

bella sempre la frequenza alta o bassa!

Qui domani non è sempre la stessa scommessa!

Mentre vedo tra la pelle

una conchiglia e le sue perle

la nudità non detta

di un ventre che ti aspetta:

io senza guardarmi intorno dire

mi piace spesso pronunciare

le parole senza pensare

e che è sempre ardire il domandare

e che nel luogo è bello fantasticare

e che senza punti sono i miraggi:

e ca è nu pigghjiari postu senza seggi!


16 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Sono già morto e non nascerò sono appena nato mi lascio e tornerò sono il trascorrere in un punto e non sono quel punto sono l’inutile contare dormo da duecentomila anni e dormo tra duecentomila anni

Sono la parte vera del tuo sogno la fiamma che respira e scalda ogni tuo giorno il punto in cui la cascata s'infrange lo scoglio che riceve la luce che disseta Il buio l'hai sconfitto già in passato e

Che futilità essere contenti. Lo spessore, il valore, le perle dell’anima si manifestano nella sofferenza. Ma non si può sempre soffrire. Bisogna avere il coraggio di essere allegri. L’allegria è prof