Cerca
  • Libereria

ESSERE ASSOLUTO di Demi Queen Filomeno


Cosa più dovrei dire

dove anche i rari gesti sembrano molti e

notando il veloce scorrere,

quasi spettatore,

che emerge nelle distanze ultime.

Noi pelle e aria o vuoti d’acqua poi,

per essere noi e il niente.

Essere alla ricerca dell’immediato, come

non dare tempo allo straordinario,

come alla conquista girata di schiena.

Di astuzia ne abbiamo piene le tasche.

È vero come è vero che

dove tutto è non è per sempre.

Siamo eternità nelle logiche

e nel fine di ogni volta.

L’eterno reale

che muta e cambia lasciandosi coerente.

Non esistono isolati eterni

a corrergli appresso come se fosse unico disegno

e dovendo sempre,

ma non è mai per sempre,

essere assoluto.


23 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

SUL PRATO DELLA GIOIA di Sandra Iai

Quando inclinando il capo mi sorridi e mi scruti con i ruscelli agli angoli degli occhi la mia vita si inonda di luce Sei il colore dei miei giorni la rugiada sui miei petali le ali dei miei pensieri

NUMERI di Alessandro Mazzà

Ena questo (noi prima e pronti) Dva incontro di questo e di questo (noi eravamo qui) Tri nascita del plurale dal duale (noi abbiamo creato e fuso e moltiplicato) Katvar costruzione del quadrato (noi a

STAGIONI di Alessandra Bloise Diana

Nel bisbiglio del sole, lì, seduto, guardando la vita giocare, a domandarsi dove sia andato tutto il resto di essa. Intuizione di fertilità e di esistenza che si trasmette nella normalità della contin