Cerca
  • Libereria

COLPO IN CANNA di Alessandra Bloise Diana


Rimangono chiuse.

Taciturne.

Spietate impronte

Feroci echi vaneggianti

Crudeli reminiscenze

Sadici boati dalle orme troppo fresche.

Le ripercorro

Ma nulla posso

Perché non salgono.

Mi lasciano nascosta,

assente, scomparsa.

Sono scomparsa perché sono muta.

Sono viva perché vomito pezzi d’anima

(perché) violo – finalmente –

La verginità inutle

Del silenzio contenuto

Nel candore bianco del foglio.


13 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

DA "IL GRANELLA E I PICCIRILLI" di Sebastiano Privitera

(riduzione e adattamento di una novella di L. Pirandello) … Tinino: -(falsamente umile) Perdoni, signor avvocato... mi potrebbe spiegare come si formano le nuvole? Zummo - (c.s.) Come si formano le nu

VRAD=G'AN di Gianluca Sonnessa

Abbiamo sbloccato lucchetti usando la stessa chiave Per scoprire che non c'erano porte chiuse, anzi, non esistevano le porte o lucchetti. Ma esistono le chiavi. Le briciole si sono trasformate in Doma

NVS201 di Alessandro Mazzà

Prepara l’esperienza che non te ne aggiungerà mettici l’accoglienza e la paura cosmica della novità mettici il lievito sbagliato salutare della partecipazione mettici la passione che ti sporca la pass