Cerca
  • Libereria

COCCI di Alessandra Scatà


Lui ti farà sentire come il primo fiore sbocciato in primavera sbucato tra il gelo delle ultime nevi: bellissima preziosa delicata speciale.

Costruirà per te un mondo di lana di vetro che ti farà sentire protetta e al caldo dagli ultimi venti del nord.

E poi dipingerà questo mondo per te dei colori più brillanti e accesi.

Costruirà per te un cosmo di sogni e galassie di piume.

Addobberà i cieli con costellazioni di pianeti e stelle come diamanti che brilleranno nella notte e non ti faranno avere paura del buio.

Scaccerà i mostri e i demoni che vivono sotto il tuo letto e che decorano di terrore le notti senza luna.

E poi un giorno, un giorno come gli altri, distruggerà tutto e si porterà via ogni cosa, le galassie, le costellazioni e i colori.

Torneranno i mostri e lui non li allontanerà più. Li lascerà divorare i tuoi petali e sbranare la tua corolla nuda.

Un giorno, un giorno come gli altri, farà crollare tutto lasciandoti al freddo sola in balia dei venti del nord e delle ultime nevi invernali.

Non sarai più bellissima preziosa delicata speciale.

Sarai solo l’ennesimo fiore marcio e appassito calpestato dal peso dei cocci di sogni infranti e di un futuro che non esiste più.


11 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Se muoio adesso c’è una serie di cose non finite c’è una serie di cose che non andavano finite c’è una domanda su cosa sia davvero una cosa finita ma è una domanda che ci sarebbe in ogni caso c’è una

Ma che bella sera stasera amore mio con i tuoi baffi che tagliano il cielo e i capelli che fuggono dalla nuca e mi raccontano canzoni di traverso quelle che la poesia sgattaiola qua e l¢ Ma che bella

È sbagliato pretendere di più sbracciare sempre alla ricerca di quello che non puoi trovare. È sbagliato andare fuori tempo, fuori luogo, fuori tutto. È sbagliato ma io non son capace di percorrere st