Cerca
  • Libereria

GENESI di Sandra Iai


Poesia si fa leggere figlia sincera di canti la cui genesi è ricerca inarrestabile evoluzione

Poesia fa profondo il mondo scrigno accogliente di emozioni sempre nuove di occhi sanguinanti

Poesia è prova passi incerti tra schegge di vetro che ferendo regalano

Poesia è figlia di un padre illeggibile mistero tra le nuvole celato da un nero mantello

Poeta e padre le tue figlie parole rifuggono le tue dita per riposare in occhi attenti

Per diventare lacrime che sgorgano come torrenti da fessure nella roccia dove Luce spicca il suo volo

È l'alba triste ritorno alla realtà i miei passi calpestano le tue orme

Posso tornare a te ogni volta che questo sole avrà voglia di scaldare i miei sospiri


27 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Sono già morto e non nascerò sono appena nato mi lascio e tornerò sono il trascorrere in un punto e non sono quel punto sono l’inutile contare dormo da duecentomila anni e dormo tra duecentomila anni

Sono la parte vera del tuo sogno la fiamma che respira e scalda ogni tuo giorno il punto in cui la cascata s'infrange lo scoglio che riceve la luce che disseta Il buio l'hai sconfitto già in passato e

Che futilità essere contenti. Lo spessore, il valore, le perle dell’anima si manifestano nella sofferenza. Ma non si può sempre soffrire. Bisogna avere il coraggio di essere allegri. L’allegria è prof