Cerca
  • Libereria

VISIONI di Luigi Costantino


Ho preso carta e penna

ho cercato la canzone giusta

solo piano, nessuna voce

la stanza ha preso la tua forma

i tuoi capelli mi hanno sommerso

come in una danza

e poi i tuoi occhi hanno iniziato

a mostrarmi tutto quello

che volevo vedere da sempre

e mi sono sentito un musicista

artista che nessuno conosce

crea dietro le quinte

l'irripetibile melodia

di un amore che non sa di esistere

alimentato da una fiducia cieca

e da mille visioni.

Una di queste visioni

ha le stesse mani

lo stesso anello

e lo stesso tuo sguardo.


19 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Se muoio adesso c’è una serie di cose non finite c’è una serie di cose che non andavano finite c’è una domanda su cosa sia davvero una cosa finita ma è una domanda che ci sarebbe in ogni caso c’è una

Ma che bella sera stasera amore mio con i tuoi baffi che tagliano il cielo e i capelli che fuggono dalla nuca e mi raccontano canzoni di traverso quelle che la poesia sgattaiola qua e l¢ Ma che bella

È sbagliato pretendere di più sbracciare sempre alla ricerca di quello che non puoi trovare. È sbagliato andare fuori tempo, fuori luogo, fuori tutto. È sbagliato ma io non son capace di percorrere st