Cerca
  • Libereria

VISIONI di Luigi Costantino


Ho preso carta e penna

ho cercato la canzone giusta

solo piano, nessuna voce

la stanza ha preso la tua forma

i tuoi capelli mi hanno sommerso

come in una danza

e poi i tuoi occhi hanno iniziato

a mostrarmi tutto quello

che volevo vedere da sempre

e mi sono sentito un musicista

artista che nessuno conosce

crea dietro le quinte

l'irripetibile melodia

di un amore che non sa di esistere

alimentato da una fiducia cieca

e da mille visioni.

Una di queste visioni

ha le stesse mani

lo stesso anello

e lo stesso tuo sguardo.


17 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

NVS195 di Alessandro Mazzà

La seria entità convenzionalmente individuabile nella particella complessa d’energia mutevole per uno dei suoi più noti transiti denominata A.M. ha lasciato meno faticosamente di quanto appare il corp

ORATIO di Sandra Iai

Chi mi restituirà quest'attimo unico irripetibile che sta fuggendo via? Mentre scrivo preziosi istanti come acqua limpida scivolano tra le mie dita E quando il mio sguardo è puntato al domani e gli oc

SPECCHIO di Majlinda Petraj

Poso a terra il carico di fango, sassi e vestiti da cerimonia e mi siedo al centro di Me aspettando. La 'bambina' titubante dondolando sui suoi passi s'avvicina, si siede di fronte. Ci guardiamo. Guar

© 2017 Libereria