Cerca
  • Libereria

LA MANO CHE TENDE di Marta Bandi


Siamo ciò che la mano sceglie

La mano che dà

La mano che prende

La mano che tocca

La mano che ignora

Siamo la mano che tende

La mano che raccoglie un sasso

Che la terra dà

E lo lancia dove sceglie

E se l'acqua riceve

Ci regala onde concentriche

La mano che recide

O la mano che pianta

Dando ossigeno

A questa terra

Sofferente e asfittica

La mano che libera

Il polso dalle catene

O la mano giunta che si arrende

Siamo la mano che sceglie

La mano che tiene la tua

E la stringe o la sfiora


14 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Sono già morto e non nascerò sono appena nato mi lascio e tornerò sono il trascorrere in un punto e non sono quel punto sono l’inutile contare dormo da duecentomila anni e dormo tra duecentomila anni

Sono la parte vera del tuo sogno la fiamma che respira e scalda ogni tuo giorno il punto in cui la cascata s'infrange lo scoglio che riceve la luce che disseta Il buio l'hai sconfitto già in passato e

Che futilità essere contenti. Lo spessore, il valore, le perle dell’anima si manifestano nella sofferenza. Ma non si può sempre soffrire. Bisogna avere il coraggio di essere allegri. L’allegria è prof