Cerca
  • Libereria

MADRE di Maria Villani


Madre tenera, vulcano attivo

ricolmo di dolcezza.

Occhi di smeraldo,

e sorrisi di sole accennato.

Venere mattutina

in un'alba primaverile.

Stammi vicina,

come quando...

Ricordi?

Mi insegnavi la storia,

ostacolo per me,

inquieta di parole

ancora lontane.

Madre dolce,

abbracciamoci, stasera,

si diradano

le ombre della notte!


6 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

NVS203 di Alessandro Mazzà

La vita è un film che racconta la storia di una vita con la pubblicità in mezzo La testimonial non testimonia un bel niente e ha dei bruttissimi pantaloni a zampa color viola Questa casa inquadratura

VELI di Sandra Iai

Scusa ma non ho capito cosa vorresti da me Vorresti forse che accendessi il sole ma lui splende da millenni senza il mio aiuto Vorresti che arginassi il mare ma le sue sponde lo abbracciano già senza

RICONQUISTA di Valentino Picchi Hechìzo

Geometria di rami e costole il mio torace toccato dal vento che copre gli ideali come un guscio la sua perla: è l'oceano intero. Sposato con tutto matrimonio del mondo lui non cambia io divengo geomet