Cerca
  • Libereria

AMY di Sandra Iai


Quei tuoi occhi

sempre via di qui

sempre in lotta

per fuggire

da questo posto

e le tue labbra

socchiuse

doloranti

porte di note

sconvolgenti

Anima sanguinante

generosa di suoni

profondamente eterni

così lievi

da sfiorare l'abisso

così pesanti

da librarsi

tra le nuvole

Grazie per questa eco

lasciata nell'aria

per quei tuoi sogni

lasciati su uno sgabello

come un leggero foulard


20 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Sono già morto e non nascerò sono appena nato mi lascio e tornerò sono il trascorrere in un punto e non sono quel punto sono l’inutile contare dormo da duecentomila anni e dormo tra duecentomila anni

Sono la parte vera del tuo sogno la fiamma che respira e scalda ogni tuo giorno il punto in cui la cascata s'infrange lo scoglio che riceve la luce che disseta Il buio l'hai sconfitto già in passato e

Che futilità essere contenti. Lo spessore, il valore, le perle dell’anima si manifestano nella sofferenza. Ma non si può sempre soffrire. Bisogna avere il coraggio di essere allegri. L’allegria è prof