Cerca
  • Libereria

IMMAGINAZIONE di Majlinda Petraj


Immaginate la scena...

Una madre

un bimbo piccolo.

Un passeggino

un parco grande.

La mamma si prende

piccoli attimi di libertà.

Relax.

Il bimbo lo avverte tutto questo.

Si guarda intorno.

Si sente improvvisamente... solo.

In preda al panico

comincia a rimuginare dentro

e nella piccola mente, chiedersi:

"ma, mi vuole bene la mamma?"

La mamma ammira gli alberi

il cielo azzurro

il canto degli uccelli.

A occhi chiusi.

A vedere dentro.

Il bimbo è preoccupato

l'indifferenza è qualcosa che non sa gestire

che non riesce ad assimilare

a definire.

Si sente abbandonato

e lancia un urlo di disperazione.

Alza la voce più che può.

Con gli occhi fissi verso la mamma...

Che fa? Si alza?

La mamma abbandona i sogni.

Si guarda intorno

terrorizzata al pensiero sfiorato...

Cos'è successo?

Dimentica tutto di sé

si alza di scatto

corre dal bimbo

Lo prende

lo avvolge caldamente

nel suo petto!

Canticchia....

Gli occhi furbi del bimbo

sembra che dicono "sei mia!".

Ecco...

Io vorrei

che nei miei momenti di solitudine

quando lotto con i sensi dell'abbandono,

qualcuno

con la premura di una madre

lasci se stesso

e mi avvolga

nel suo petto!!!


4 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

NVS203 di Alessandro Mazzà

La vita è un film che racconta la storia di una vita con la pubblicità in mezzo La testimonial non testimonia un bel niente e ha dei bruttissimi pantaloni a zampa color viola Questa casa inquadratura

VELI di Sandra Iai

Scusa ma non ho capito cosa vorresti da me Vorresti forse che accendessi il sole ma lui splende da millenni senza il mio aiuto Vorresti che arginassi il mare ma le sue sponde lo abbracciano già senza

RICONQUISTA di Valentino Picchi Hechìzo

Geometria di rami e costole il mio torace toccato dal vento che copre gli ideali come un guscio la sua perla: è l'oceano intero. Sposato con tutto matrimonio del mondo lui non cambia io divengo geomet