Cerca
  • Libereria

NOTTE IN SCATOLA di Valentino Picchi "Hechìzo"


Notte favola Notte che s'arrampica Nera come mai Nera come gli occhi tuoi. Fase critica Karma che s'arrotola Dice ancora no Dice quello che non so. E non è il vento Ma mi duole il canto Perché ogni demone Piange il suo santo, E soffia il suono Di un dolore nuovo. Notte stupida Notte che moltiplica Fredda come mai Fredda come gli occhi tuoi. Carne in scatola Frase che s'appiccica Parla come me Parla quello che non è. Non è il mio tempo Ma si stringe il campo Perché ogni nuvola Piange il suo lampo E soffia il suono Di un colore nuovo.


26 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Se muoio adesso c’è una serie di cose non finite c’è una serie di cose che non andavano finite c’è una domanda su cosa sia davvero una cosa finita ma è una domanda che ci sarebbe in ogni caso c’è una

Ma che bella sera stasera amore mio con i tuoi baffi che tagliano il cielo e i capelli che fuggono dalla nuca e mi raccontano canzoni di traverso quelle che la poesia sgattaiola qua e l¢ Ma che bella

È sbagliato pretendere di più sbracciare sempre alla ricerca di quello che non puoi trovare. È sbagliato andare fuori tempo, fuori luogo, fuori tutto. È sbagliato ma io non son capace di percorrere st