Cerca
  • Libereria

ERI TU LA MIA POESIA di Patrizia Bortolini


Eri tu la mia poesia

mi parlavi la notte

ti ascoltavo di giorno

vestiva la fantasia

i nostri desideri

eravamo noi

nel buio del mare

con scie di barche

a guardare le stelle

distanti le mani

abbracciati i pensieri

persi lontano

come nei sogni

i nostri nomi

sussurrati dal vento

naufragati infine

tra oscure onde


4 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti

NVS164 di Alessandro Mazzà

I poeti che invecchiano hanno una lunga stagione finale Hanno capito finalmente tutto della vita ammettono anche me al loro circolo dove continuo a non salutare nessuno Fuori c'è il mondo di fuori al

RIPOSO di Sandra Iai

Lascia andare per quanto ti sforzi per quanto tenti di serrare le dita l'acqua scorre e riuscirà a passare Lascia perdere i tuoi pensieri ti torturano la rabbia per le ingiustizie ti impedisce un sonn

© 2017 Libereria