Cerca
  • Libereria

MELOGRANO di Monica Ferrara


Questo tramonto è un'albicocca

e fa paura

è mia nonna

che in primavera diventa

ciliegia e nespola taciturna, dice

esprimi il desiderio per la prima della stagione

d'estate saranno i fichi e le pesche

a farci scordare la morte

e in inverno sempre lo stesso melograno

non ancora maturo

Questo tramonto

è incendio

una sigaretta finita troppo in fretta

la paura che lei muoia e io le abbia solo fatto del male

Ho finito il pennarello arancione

sono rimasti solo Riopan già aperti

e io non so ancora vomitare

a vent'anni

non so ancora volerle bene

cerco ancora un colpevole

da accusare

non volevo vedere la morte così giovane

non ho nemmeno raggiunto il metro e sessanta

e ho ancora paura delle farfalle

Io non volevo essere cattiva come mio padre

ma a vent'anni

io non so ancora trattenere

Questo arancione

è difficile come Bassai sho

e io resto ancora un piccolo magikarp

Ma questo tramonto

è sempre lo stesso melograno

non ancora maturo

Non è ancora tempo

tramonto resta qui

finché non imparo a vomitare


6 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

SUL PRATO DELLA GIOIA di Sandra Iai

Quando inclinando il capo mi sorridi e mi scruti con i ruscelli agli angoli degli occhi la mia vita si inonda di luce Sei il colore dei miei giorni la rugiada sui miei petali le ali dei miei pensieri

NUMERI di Alessandro Mazzà

Ena questo (noi prima e pronti) Dva incontro di questo e di questo (noi eravamo qui) Tri nascita del plurale dal duale (noi abbiamo creato e fuso e moltiplicato) Katvar costruzione del quadrato (noi a

STAGIONI di Alessandra Bloise Diana

Nel bisbiglio del sole, lì, seduto, guardando la vita giocare, a domandarsi dove sia andato tutto il resto di essa. Intuizione di fertilità e di esistenza che si trasmette nella normalità della contin