Cerca
  • Libereria

BUONGIORNO È (Marta Bandi, Francesco Contili, Demi Queen, Sandra Iai, Alessandro Mazzà, Alessandra M


Buongiorno è un cielo grigio,

Forse il cielo di Roma?

O è la tua giornata o la tua testa, è

Il tuo cuore?

Un problema, una domanda:

Il tuo colore.

Buongiorno è una prospettiva, un sogno,

Un nulla, un dubbio, è l'ansia:

Un foglio pronto ad accogliere

Una fobia, un pensiero vuoto.

Buongiorno è un ricordo, un sentimento

Che sta sfumando,

Poi arriva il bimbo che dice: "Il grigio!".

Buongiorno è l'aria rarefatta nella testa,

Un muro,

È gennaio... No, è inverno.

È inspiegabile buongiorno,

Un dilemma,

Quando piove dentro o

Quando sei ubriaco.

Buongiorno è

La distesa infinita dei tuoi pensieri,

I capelli di Szymborska,

La stanza di mia mamma quando fuma.

Buongiorno a volte è il nulla

Colorato di grigio,

Un'aspettativa, ma

Il grigio è una realtà insondabile che

Non vuoi accettare.

Buongiorno è anche assenza di colore,

Distesa piatta sena emozioni,

Calma apparente e dietro

Neutra e accogliente.

Buongiorno è tutto e

Il contrario di tutto, è un bluff,

In verità vi dico:

È la mancanza dell'oggetto del desiderio suo,

Nuvole riflesse in una pozzanghera.

Buongiorno è la stanchezza del mio spirito,

Attesa d'ispirazione.

Buongiorno è un muro sporco,

Scissione degli ioni,

Ciò che vedi dentro le palpebre chiuse,

È il sole nascosto, ermetico:

Mai due visioni identiche,

Buongiorno è l'opera tutta bianca

Di quel pittore.


8 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

IL CERCHIO di Gianluca Sonnessa

I vicoli stretti nell'abbraccio delle case in pietra, il suono dei nostri passi, un bacio autunnale. Ai piedi del lampione il cappello del sassofonista con qualche moneta. Perdermi e ritrovarti, nel m

LACRIME DAL CIELO di Sandra Iai

Una suola di cuoio batte ritmicamente sull'asfalto bagnato nella notte della città Il fascio di luce dei fari di una vecchia utilitaria illumina le goccioline sollevate dall'impatto Seduta sul gradino

NVS251 di Alessandro Mazzà

Il peso dei sogni mi sveglia Meravigliatevi basta torniamo alla scena Eccomi sono ancora uno spiantato felice e generoso moribondo trovo il tempo di scrivere qualcosa che sembra per voi C’è stato un i