Cerca
  • Libereria

LA GIOSTRA di Marta Bandi


Non so chi tu fossi

che infanzia abbia avuto

un seno materno

ti avrà mai consolato?

Due mani forti

ti avranno mai rimboccato le coperte?

Avrai avuto un amico,

un amore?

Non so che strada

hai percorso

per arrivare li

dove solo le fiamme

ti hanno trovato.

Lì in quel pezzo di terra

abbandonato

fra canne e sterpaglie

dove solo la morte

ti ha trovato.

Tutto è arso.

Ed ora, solo ora

tanti uomini

sono lì per te.

Uomini in divisa

uomini in tuta bianca

uomini con le macchine fotografiche.

Te ne sei andato da invisibile

in silenzio

o forse le tue grida

il vento le ha portate via

intorno a te

la giostra gira

come sempre

nessuno è sceso

per quel tuo ultimo giro

ora tutto è cenere

ed io non so chi tu fossi.


10 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

LA MORTE DEL SIPARIO di Gianluca Sonnessa

Sono stato sull'orlo del burrone. Per diventare l'orlo, il burrone, la caduta, l'ultima onda sotto l'ultimo cielo dell'ultimo mio attimo di morte. Sono stato l'amore. Per diventare il suo sangue, la s

NVS208 di Alessandro Mazzà

Cosa scrivo? Il poema dell’inesistenza dello spazio e del tempo e del loro fare un bel male Tutto intero il libro del mondo nel piccolo mio capitolo del libro del mondo Che sono un uomo che vuol dire

IL GESTO DELL'ABBRACCIO di Sandra Iai

Il libro fa il gesto dell'abbraccio prendendo i tuoi pensieri li custodisce nel segreto delle sue pagine chi vorrà muovere i suoi passi chi si soffermerà al suo interno avrà preso la decisione di entr