Cerca
  • Libereria

BURKA di Rossana Pagano


Molte donne indossano un burka,

a volte si vede, è evidente

è scuro, è nero non lascia

intravedere niente.

Noi ci scandalizziamo,

ci ribelliamo,

accusatori, giudici

emissari di Dio.

Molte altre donne

indossano un burka

trasparente, invisibile,

soffocante.

Noi non lo vediamo,

non lo tocchiamo,

non ci scandalizziamo.

Quante gioie negate,

quanti traguardi impediti.

Non sai fare, non sai dire

e ogni disprezzo ci copre,

ci annebbia.

Ma la difesa dall’odio è dovuta,

spalanca le braccia,

niente ti coprirà

non farti mettere abiti

che ti deformano,

chi sei dillo tu!

Dillo piano, dillo forte

varia può essere l’intensità,

ma chiara deve essere la tonalità.


20 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

NVS195 di Alessandro Mazzà

La seria entità convenzionalmente individuabile nella particella complessa d’energia mutevole per uno dei suoi più noti transiti denominata A.M. ha lasciato meno faticosamente di quanto appare il corp

ORATIO di Sandra Iai

Chi mi restituirà quest'attimo unico irripetibile che sta fuggendo via? Mentre scrivo preziosi istanti come acqua limpida scivolano tra le mie dita E quando il mio sguardo è puntato al domani e gli oc

SPECCHIO di Majlinda Petraj

Poso a terra il carico di fango, sassi e vestiti da cerimonia e mi siedo al centro di Me aspettando. La 'bambina' titubante dondolando sui suoi passi s'avvicina, si siede di fronte. Ci guardiamo. Guar

© 2017 Libereria