Cerca
  • Libereria

L'ESERCITO DEGLI ANTIEROI di Valentino Picchi "Hechìzo"


Non tornerò da eroe Ma d'abitudine Sulle ali del senso, Il settimo. Ho visto incudini legate Alle caviglie degli Eserciti per cui Conta solo il numero. Le mani sporche di sangue Sono quelle che più Cercano mani da stringere e Aspettano una pioggia Che lavi. Ma arriverà La tempesta imperfetta Quella per noi, Si leveranno i fronti e Al sole volgeranno i sogni Oltre le fronti: Un'artiglieria di Vocaboli a Ridire il mondo, Esercito, Schiere d'antieroi Delle cause perse ma Dalle conseguenze utili: Non potrai non Aggiungerti a Noi e alle nostre anime In fuga, Le nostre anime Dai numeri bassi.


8 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

LA MORTE DEL SIPARIO di Gianluca Sonnessa

Sono stato sull'orlo del burrone. Per diventare l'orlo, il burrone, la caduta, l'ultima onda sotto l'ultimo cielo dell'ultimo mio attimo di morte. Sono stato l'amore. Per diventare il suo sangue, la s

NVS208 di Alessandro Mazzà

Cosa scrivo? Il poema dell’inesistenza dello spazio e del tempo e del loro fare un bel male Tutto intero il libro del mondo nel piccolo mio capitolo del libro del mondo Che sono un uomo che vuol dire

IL GESTO DELL'ABBRACCIO di Sandra Iai

Il libro fa il gesto dell'abbraccio prendendo i tuoi pensieri li custodisce nel segreto delle sue pagine chi vorrà muovere i suoi passi chi si soffermerà al suo interno avrà preso la decisione di entr