Cerca
  • Libereria

BANDIERA BIANCA di Marta Bandi


Mi arrendo a ciò che non è Mi arrendo al tempo Che non mi permette Di fare tutto Perché non c'è il tempo Per fare tutto Mi arrendo a non essere come te Pur avendo Uguali polmoni fegato pancreas Gli stessi organi vitali Solo percorsi di vita diversi. Non mi arrendo a chi È contro i muri Ma nelle viscere conserva Retaggi di annosi muri Non mi arrendo a chi Pianta una bandiera A destra del cuore Non mi arrendo a chi Si è strappato il cuore Dal petto Ad al suo posto Ha messo una pietra Non mi arrendo a chi Vi ha costretto A strapparvi gli occhi bagnati Ed al loro posto Ha messo dei cocci Affinché nessuno Abbia mai visto nulla.


11 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Sono già morto e non nascerò sono appena nato mi lascio e tornerò sono il trascorrere in un punto e non sono quel punto sono l’inutile contare dormo da duecentomila anni e dormo tra duecentomila anni

Sono la parte vera del tuo sogno la fiamma che respira e scalda ogni tuo giorno il punto in cui la cascata s'infrange lo scoglio che riceve la luce che disseta Il buio l'hai sconfitto già in passato e

Che futilità essere contenti. Lo spessore, il valore, le perle dell’anima si manifestano nella sofferenza. Ma non si può sempre soffrire. Bisogna avere il coraggio di essere allegri. L’allegria è prof