Cerca
  • Libereria

LA MORA DI SPINE di Antonio Ardizzone


Ho delle pietre addossate alla schiena che pesano e dolgono ma solo se ti ci appoggi con disomogeneità armonizzate come un manto mutano in fiori dalle ali rampicanti che alleggeriscono il passo ed è tutta fragrante salute, e quando dormo come sogno? Eh... sdraiato! S'insinuano dagli umori come uccelli nel discorso come parole sul fischiettio ricordi niente qualcosa astratto la mora di spine che vorrà dire?


9 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti

NVS164 di Alessandro Mazzà

I poeti che invecchiano hanno una lunga stagione finale Hanno capito finalmente tutto della vita ammettono anche me al loro circolo dove continuo a non salutare nessuno Fuori c'è il mondo di fuori al

RIPOSO di Sandra Iai

Lascia andare per quanto ti sforzi per quanto tenti di serrare le dita l'acqua scorre e riuscirà a passare Lascia perdere i tuoi pensieri ti torturano la rabbia per le ingiustizie ti impedisce un sonn

© 2017 Libereria