Cerca
  • Libereria

FIUME di Valentino Picchi "Hechìzo"


Seduto sulla sponda

Di una ferita

Col tuo secchio pieno

di sassi da gettare

In quel discorso

D' acqua scarlatta,

Non è gettando pietre

che edificherai la cicatrice

Ritrovandoti sempre al delta o

Su quei ponti di sutura

Fragile a

Contemplare le due rive,

Col tuo carico di sogni

Per infrangere il

Battesimo invincibile

Dell'acqua, a

Reinventare il fiume e

Il suo discorso.


7 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti

NVS164 di Alessandro Mazzà

I poeti che invecchiano hanno una lunga stagione finale Hanno capito finalmente tutto della vita ammettono anche me al loro circolo dove continuo a non salutare nessuno Fuori c'è il mondo di fuori al

RIPOSO di Sandra Iai

Lascia andare per quanto ti sforzi per quanto tenti di serrare le dita l'acqua scorre e riuscirà a passare Lascia perdere i tuoi pensieri ti torturano la rabbia per le ingiustizie ti impedisce un sonn

© 2017 Libereria