Cerca
  • Libereria

LA SVEGLIA di Matteo Gentili


La sveglia suona, anche stamattina

il mio corpo si alza in automatico,

le volte in cui non dormo, saranno ormai una ventina...

ma il mio corpo si alza, niente attacchi di panico

ormai ho capito il ritmo che posso tenere,

senza dover per forza, andare dal medico

anche se il mio fisico inizia a dolere,

resisto in ogni sforzo, con fare ritmico...

Ma la sveglia suonerà, domani e ancora

il mio corpo si alzerà, anche se è stanco

giorno dopo giorno, getterò l'ancora,

un lupo di mare, non può stare in branco,

così mi alzerò solitario in questo giorno grigio

le nuvole spargono sprazzi di colore bianco...

io con i miei pensieri cammino e cammino

dietro di me, si profila un animo grandioso

non sarò mai ciò che voglio essere,

sarò sempre me stesso, e questo mi rende ansioso...


8 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti

NVS164 di Alessandro Mazzà

I poeti che invecchiano hanno una lunga stagione finale Hanno capito finalmente tutto della vita ammettono anche me al loro circolo dove continuo a non salutare nessuno Fuori c'è il mondo di fuori al

RIPOSO di Sandra Iai

Lascia andare per quanto ti sforzi per quanto tenti di serrare le dita l'acqua scorre e riuscirà a passare Lascia perdere i tuoi pensieri ti torturano la rabbia per le ingiustizie ti impedisce un sonn

© 2017 Libereria