Cerca
  • Libereria

LA PAROLA di Luca "Luke" Morettini Paracucchi


Ti prego, scrivi qualcosa

su questo cielo senza sfondo

occultato dal fumo

Su questo incendio visibile dallo spazio

Su tutte le morti che stanno per arrivare

e che guarderai

con il gesto di una mano

Qualcuno scrisse che la vita non è una parola

ma lo è il mio stomaco, il soffitto di casa,

il chiarore dell’ultimo sogno che ho fatto

lo è l’universo e i suoi miliardi d’universi

Stiamo diventando tutti parole

messaggi che non sono messaggi

Solo parole

nel più dispregiativo modo in cui puoi intenderlo


14 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Se muoio adesso c’è una serie di cose non finite c’è una serie di cose che non andavano finite c’è una domanda su cosa sia davvero una cosa finita ma è una domanda che ci sarebbe in ogni caso c’è una

Ma che bella sera stasera amore mio con i tuoi baffi che tagliano il cielo e i capelli che fuggono dalla nuca e mi raccontano canzoni di traverso quelle che la poesia sgattaiola qua e l¢ Ma che bella

È sbagliato pretendere di più sbracciare sempre alla ricerca di quello che non puoi trovare. È sbagliato andare fuori tempo, fuori luogo, fuori tutto. È sbagliato ma io non son capace di percorrere st