Cerca
  • Libereria

OMBRA D'AMBRA di Doria Tacchia


Era d'ambra la mia ombra

e se ne stava appesa a un muro di mattoni rossi, provava ad ascoltare in quella notte senza luna,

il canto dei ranocchi giù nei fossi.

L'imbrunire è un dono che il giorno sul finire,

porta agli occhi di chi ancora sa e può vedere,

nel silenzio di quell'attimo, nell'incontro su quel filo

così nitido e sottile,

la dolcezza del suo canto che mai più potrò lasciare.

E muto il Tempo mi ricorda che non so se sia già l'ora

di lancette dentro al quadro. Ma è un sogno che ritorna e che sfioro quando posso, è l'abbraccio ad un passato che mi è ancora appeso addosso,

è quell'ombra d'ambra

che io cerco ancora su quel muro o giù nel fosso!


9 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

NVS229 di Alessandro Mazzà

Perché ho in testa una canzone? Non è veramente nella mia testa mi sta dicendo cos’è una testa Cos’è una canzone? È la figlia e la madre della musica e non è una risposta e non è una risposta questa O

SENZA TITOLO di Jans Illusion

Nel mio mondo ormai artefatto Lei non appare mai e si naviga nel tormento.

IL VOLO DEI GABBIANI di Sandra Iai

Strappami dalle grinfie del mondo il volo dei gabbiani dice che hai la forza per farlo Solleva quest'involucro dalla cera che cola da questa pozza di sangue creata dal pensiero Afferra i miei polsi e