Cerca
  • Libereria

COSA ME NE FACCIO DELLE ARMI di Luigi Costantino


Mi accorgo di volerti bene quando litighiamo quando cerchiamo di chiarirci quando per una volta le nostre idee non coincidono mi accorgo di quanto sei bella quando potresti far valere una ragione ma un attimo prima della collisione fai un passo indietro un attimo prima dello scontro non usi la spada per ferire scegli un'altra strada e tiri fuori uno dei tuoi sorrisi mi accorgo di quanto vali perché anch'io tendo a disinnescare pensando: cosa me ne faccio delle armi?


8 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Sono già morto e non nascerò sono appena nato mi lascio e tornerò sono il trascorrere in un punto e non sono quel punto sono l’inutile contare dormo da duecentomila anni e dormo tra duecentomila anni

Sono la parte vera del tuo sogno la fiamma che respira e scalda ogni tuo giorno il punto in cui la cascata s'infrange lo scoglio che riceve la luce che disseta Il buio l'hai sconfitto già in passato e

Che futilità essere contenti. Lo spessore, il valore, le perle dell’anima si manifestano nella sofferenza. Ma non si può sempre soffrire. Bisogna avere il coraggio di essere allegri. L’allegria è prof