Cerca
  • Libereria

NVS48 di Alessandro Mazzà


Al centro di parole profanate respiro amore e morte immaginata si danno il cambio da pochi millenni

La testa abbandonata la scintilla rilegge un libro di stagioni perse il malinteso è il risaputo dio

Non detto si agita dietro una porta ciò che è passato e che ormai non resiste divide il detto dall’ancora detto

Ma dovrei finalmente uscire io


5 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti

NOI di Michela Gallo

Noi... Da questa società esclusi, emarginati... Voi con i vostri cappelli, Io con i miei interminabili discorsi filosofici sulle mie vicissitudini che vi racconto Tutto d'un fiato... Noi... Con le nos

© 2017 Libereria