Cerca
  • Libereria

PESCATORE D'INFINITO di Gianni Abate


Uomo! Per servire un senso... sii figlio del dissenso, non cadere nella rete dell'abitudine, del già detto, del già scritto, del già compiuto! All'Imponderabile resta aperto. Ricorda, uomo, che sei ben Oltre i tuoi occhi, le tue mani, le tue ossa, la tua pelle... Sei Oltre quel che di te vedi e che puoi toccare! Ritrova sintonia con le stelle... preziosa particella di Cielo, pescatore d'Infinito.


3 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

SCRIVO PERCHÉ… di Mariateresa Scionti

Scrivo perché mi pesa il cuore, perché le parole, a volte, martellano così forte da farsi strada prepotentemente e gettarsi sulla carta. Scrivo perché è l'unico modo che ho per stringerti e respirarti

NVS219 di Alessandro Mazzà

Il mio destinatario passeggero eterno offre l’ascoltatore che ha in sé Così queste parole e non queste nascevano per farsi dire Sono finte pagine ma le pagine prenderanno un tradimento in affidamento

LOTTA di Sandra Iai

Quell'onda impetuosa che a volte mi afferra mi trascina in angoli inesplorati della mia mente Malata è la comunicazione parole distorte di ingiustificata superbia arrivano al mio orecchio Annaspo e lo