Cerca
  • Libereria

PESCATORE D'INFINITO di Gianni Abate


Uomo! Per servire un senso... sii figlio del dissenso, non cadere nella rete dell'abitudine, del già detto, del già scritto, del già compiuto! All'Imponderabile resta aperto. Ricorda, uomo, che sei ben Oltre i tuoi occhi, le tue mani, le tue ossa, la tua pelle... Sei Oltre quel che di te vedi e che puoi toccare! Ritrova sintonia con le stelle... preziosa particella di Cielo, pescatore d'Infinito.


7 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Sono già morto e non nascerò sono appena nato mi lascio e tornerò sono il trascorrere in un punto e non sono quel punto sono l’inutile contare dormo da duecentomila anni e dormo tra duecentomila anni

Sono la parte vera del tuo sogno la fiamma che respira e scalda ogni tuo giorno il punto in cui la cascata s'infrange lo scoglio che riceve la luce che disseta Il buio l'hai sconfitto già in passato e

Che futilità essere contenti. Lo spessore, il valore, le perle dell’anima si manifestano nella sofferenza. Ma non si può sempre soffrire. Bisogna avere il coraggio di essere allegri. L’allegria è prof