Cerca
  • Libereria

TUA LA VOCE di Sandra Iai


Mi hai detto senza voce che il tempo è tiranno e io ti ho guardato senza sapere cosa fare

la nostra grande impotenza ci grida in faccia l'urlo spietato della vita con la lama affilata della morte

ma una nuova rinascita ci solleva dal dolore e tu sei ancora qui tua la voce nella mia mente

mi hai detto vai non ti fermare il tempo è tiranno non lasciarlo andare

ti porto con me nel mio cammino indicami la strada è quasi mattino


6 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Se muoio adesso c’è una serie di cose non finite c’è una serie di cose che non andavano finite c’è una domanda su cosa sia davvero una cosa finita ma è una domanda che ci sarebbe in ogni caso c’è una

Ma che bella sera stasera amore mio con i tuoi baffi che tagliano il cielo e i capelli che fuggono dalla nuca e mi raccontano canzoni di traverso quelle che la poesia sgattaiola qua e l¢ Ma che bella

È sbagliato pretendere di più sbracciare sempre alla ricerca di quello che non puoi trovare. È sbagliato andare fuori tempo, fuori luogo, fuori tutto. È sbagliato ma io non son capace di percorrere st