Cerca
  • Libereria

GIUNTURE D'ORO di Majlinda Petraj


La vita

a volte distrattamente

ti cade dalle mani

e si rompe

in mille pezzi.

Irregolari.

Sparsi.

Taglienti.

Cosa si potrebbe fare

con i cocci rotti?

Puoi stare immobile

a guardarli per un tempo

indefinito

monotono,

oppure

raccoglierli e inventare

saldature di bontà

sopra le schegge

che urlano dolore.

Una strada

un ponte

un sogno?

Plasma ogni pezzo

dando la possibilità

di esistere.

Probabilmente avrai

un nuovo capolavoro

dentro nel petto.


9 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Sono già morto e non nascerò sono appena nato mi lascio e tornerò sono il trascorrere in un punto e non sono quel punto sono l’inutile contare dormo da duecentomila anni e dormo tra duecentomila anni

Sono la parte vera del tuo sogno la fiamma che respira e scalda ogni tuo giorno il punto in cui la cascata s'infrange lo scoglio che riceve la luce che disseta Il buio l'hai sconfitto già in passato e

Che futilità essere contenti. Lo spessore, il valore, le perle dell’anima si manifestano nella sofferenza. Ma non si può sempre soffrire. Bisogna avere il coraggio di essere allegri. L’allegria è prof