Cerca
  • Libereria

3 MARZO 1999 di Luigi Costantino

Se tu potessi parlare

manifestare un segno

spingerti

al di là del confine

o rompere il silenzio

con un soffio di vento


o illuminare

con un solo raggio

no, una piuma non basta

non puoi confonderti

dentro un miliardo di voci


sento l'allegria

dei bambini che giocano,

le risate degli amanti

e i discorsi infiniti dei poeti


nessuno ha spento

la sveglia del 3 marzo

sta ancora lì a suonare


da quel giorno

il mondo è muto.

54 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Se muoio adesso c’è una serie di cose non finite c’è una serie di cose che non andavano finite c’è una domanda su cosa sia davvero una cosa finita ma è una domanda che ci sarebbe in ogni caso c’è una

Ma che bella sera stasera amore mio con i tuoi baffi che tagliano il cielo e i capelli che fuggono dalla nuca e mi raccontano canzoni di traverso quelle che la poesia sgattaiola qua e l¢ Ma che bella

È sbagliato pretendere di più sbracciare sempre alla ricerca di quello che non puoi trovare. È sbagliato andare fuori tempo, fuori luogo, fuori tutto. È sbagliato ma io non son capace di percorrere st