Cerca
  • Libereria

3 MARZO 1999 di Luigi Costantino

Se tu potessi parlare

manifestare un segno

spingerti

al di là del confine

o rompere il silenzio

con un soffio di vento


o illuminare

con un solo raggio

no, una piuma non basta

non puoi confonderti

dentro un miliardo di voci


sento l'allegria

dei bambini che giocano,

le risate degli amanti

e i discorsi infiniti dei poeti


nessuno ha spento

la sveglia del 3 marzo

sta ancora lì a suonare


da quel giorno

il mondo è muto.

49 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

SUL PRATO DELLA GIOIA di Sandra Iai

Quando inclinando il capo mi sorridi e mi scruti con i ruscelli agli angoli degli occhi la mia vita si inonda di luce Sei il colore dei miei giorni la rugiada sui miei petali le ali dei miei pensieri

NUMERI di Alessandro Mazzà

Ena questo (noi prima e pronti) Dva incontro di questo e di questo (noi eravamo qui) Tri nascita del plurale dal duale (noi abbiamo creato e fuso e moltiplicato) Katvar costruzione del quadrato (noi a

STAGIONI di Alessandra Bloise Diana

Nel bisbiglio del sole, lì, seduto, guardando la vita giocare, a domandarsi dove sia andato tutto il resto di essa. Intuizione di fertilità e di esistenza che si trasmette nella normalità della contin