Cerca
  • Libereria

A LAURENT di Stefania Rossi

Hai gli occhi belli

Mi guardi e mentre io parlo di tutto 

Parlo di linee di numeri

Di spazi indefiniti

Tu mi disegni... una carezza di cielo 

Su un foglio bianco 

E con matite spezzate che lasciano pezzi di colore delinei le mie forme grossolane e selvatiche 

Io riesco a capire la tua tenerezza 

Di uomo antico 

Dolce 

E come in una canzone

Scivoliamo in una strofa allegra 

E il ritornello sa di ballate lontane 

Potremo essere un gioco di bambini 

Sassi magici gettati nel lago di una favola inventata 

24 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Sono già morto e non nascerò sono appena nato mi lascio e tornerò sono il trascorrere in un punto e non sono quel punto sono l’inutile contare dormo da duecentomila anni e dormo tra duecentomila anni

Sono la parte vera del tuo sogno la fiamma che respira e scalda ogni tuo giorno il punto in cui la cascata s'infrange lo scoglio che riceve la luce che disseta Il buio l'hai sconfitto già in passato e

Che futilità essere contenti. Lo spessore, il valore, le perle dell’anima si manifestano nella sofferenza. Ma non si può sempre soffrire. Bisogna avere il coraggio di essere allegri. L’allegria è prof