Cerca
  • Libereria

AGOSTO di Majlinda Petraj

Ripiego accuratamente

ricordi di cristallo,

il mio sguardo protegge la fragilità

della loro trasparenza.

Non lascio che si mischíno

a dimenticanza.

Alcuni profumano

di mattino presto

colazioni frettolose

corsa verso il sogno,

la luce tra le pieghe del lenzuolo blu.

Fragranza floreale tra i corpi

che riportano la primavera.

Agosto,

tra i respiri che allargano il petto

di voglie e desideri,

ricordo piegato in quattro

rimesso nei miei ieri.

Un giorno lontano, futuro,

nascosto dietro tende di lino

speziato di essenza di vaniglia

come in un film muto

lo scenario

mi riempirà gli occhi di te.

18 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

IL CERCHIO di Gianluca Sonnessa

I vicoli stretti nell'abbraccio delle case in pietra, il suono dei nostri passi, un bacio autunnale. Ai piedi del lampione il cappello del sassofonista con qualche moneta. Perdermi e ritrovarti, nel m

LACRIME DAL CIELO di Sandra Iai

Una suola di cuoio batte ritmicamente sull'asfalto bagnato nella notte della città Il fascio di luce dei fari di una vecchia utilitaria illumina le goccioline sollevate dall'impatto Seduta sul gradino

NVS251 di Alessandro Mazzà

Il peso dei sogni mi sveglia Meravigliatevi basta torniamo alla scena Eccomi sono ancora uno spiantato felice e generoso moribondo trovo il tempo di scrivere qualcosa che sembra per voi C’è stato un i