Cerca
  • Libereria

ARMATURA di Majlinda Petraj

Sei stanco

in questo corpo armato di pazienza

tessuto antiTutto

pieno di sogni.

Vedo qualche angolo che sporge,

lo riconosco dallo splendore

che sfida la materia grigia.

Un piccolo lembo di ribellione.

Metti le mani in tasca

per proteggere l'audacia

dei tuoi sentimenti.

Sei stanco,

ma quanto Sole, t'investe,

e ne rimane sottopelle

come un tatuaggio

di promemoria alla felicità.

Chi si ferma a guardarti

non può ignorare i crateri

pieni di furiosa lava

che ribolle e sputa fuori

le tue passioni. 

Per la vita. 

Per il bello. 

Non permetti la scelta 

di essere ignorato. 

Flusso di sangue Inarrestabile 

incatenato nella statura di un uomo. 

Ti trovi? 

Resta. 

57 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti

NVS164 di Alessandro Mazzà

I poeti che invecchiano hanno una lunga stagione finale Hanno capito finalmente tutto della vita ammettono anche me al loro circolo dove continuo a non salutare nessuno Fuori c'è il mondo di fuori al

RIPOSO di Sandra Iai

Lascia andare per quanto ti sforzi per quanto tenti di serrare le dita l'acqua scorre e riuscirà a passare Lascia perdere i tuoi pensieri ti torturano la rabbia per le ingiustizie ti impedisce un sonn

© 2017 Libereria