Cerca
  • Libereria

BONIFICA XVIII di Valentino Picchi Hechìzo

Il mio corpo

non è piazza

popolata di voyeurs

da Vecchio Testamento

ma selvatico sentiero

disseminato

di forma e conoscenza,

fonte di carnalità

e racconto cui attingere

l'antidoto incoerente

al teatro materiale:

la vita mina

d'esperienza e senso

le architetture ipocondriache

delle morti in vendita,

il tuo corpo

è teatro generoso

e scena inesauribile

che devi imparare

a nutrire

di lotta e bellezza.

29 visualizzazioni1 commento

Post recenti

Mostra tutti

NVS229 di Alessandro Mazzà

Perché ho in testa una canzone? Non è veramente nella mia testa mi sta dicendo cos’è una testa Cos’è una canzone? È la figlia e la madre della musica e non è una risposta e non è una risposta questa O

SENZA TITOLO di Jans Illusion

Nel mio mondo ormai artefatto Lei non appare mai e si naviga nel tormento.

IL VOLO DEI GABBIANI di Sandra Iai

Strappami dalle grinfie del mondo il volo dei gabbiani dice che hai la forza per farlo Solleva quest'involucro dalla cera che cola da questa pozza di sangue creata dal pensiero Afferra i miei polsi e