Cerca
  • Libereria

BONIFICA XVIII di Valentino Picchi Hechìzo

Il mio corpo

non è piazza

popolata di voyeurs

da Vecchio Testamento

ma selvatico sentiero

disseminato

di forma e conoscenza,

fonte di carnalità

e racconto cui attingere

l'antidoto incoerente

al teatro materiale:

la vita mina

d'esperienza e senso

le architetture ipocondriache

delle morti in vendita,

il tuo corpo

è teatro generoso

e scena inesauribile

che devi imparare

a nutrire

di lotta e bellezza.

28 visualizzazioni1 commento

Post recenti

Mostra tutti

NVS195 di Alessandro Mazzà

La seria entità convenzionalmente individuabile nella particella complessa d’energia mutevole per uno dei suoi più noti transiti denominata A.M. ha lasciato meno faticosamente di quanto appare il corp

ORATIO di Sandra Iai

Chi mi restituirà quest'attimo unico irripetibile che sta fuggendo via? Mentre scrivo preziosi istanti come acqua limpida scivolano tra le mie dita E quando il mio sguardo è puntato al domani e gli oc

SPECCHIO di Majlinda Petraj

Poso a terra il carico di fango, sassi e vestiti da cerimonia e mi siedo al centro di Me aspettando. La 'bambina' titubante dondolando sui suoi passi s'avvicina, si siede di fronte. Ci guardiamo. Guar

© 2017 Libereria