Cerca
  • Libereria

CONTA di Maria Teresa de Carolis

Conta le spille cadute in terra

I sassi nel mulino

Conta i giorni di pioggia

Le giornate di lacrime

Conta le impronte sulla sabbia

I granelli scricchiolanti

Conta il ticchettio dell’orologio

I capelli tagliati

Conta le grida, i pugni sul tavolo

I bicchieri frantumati

Conta i vagiti, le nottate insonni

I sogni spezzati

Conta le delusioni, le gioie

Le dipartite

Conta le attese e le fughe

I ragni sul muro

Conta i respiri affannati

Le corse per prendere l’autobus

Conta i giorni di scuola

I giardini assolati

Conta gli animali, il loro amore

Le buche di dolore

Conta la fine e l’inizio di tutto

Le storie e i ricordi

Conta le malattie

Le guarigioni

Conta le gocce del mare

Le nuvole

Conta i rami spezzati dal vento

Le foglie ingiallite

Conta i fiori

Le stagioni

Conta le rughe

La pelle che cade

Conta l’inquietudine

La fretta

Conta le scale

Le case

Conta i tetti crollati

Le guerre

Conta le vite

Le morti

Conta tutto

Poi torna indietro

E buttalo via

9 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

IL CERCHIO di Gianluca Sonnessa

I vicoli stretti nell'abbraccio delle case in pietra, il suono dei nostri passi, un bacio autunnale. Ai piedi del lampione il cappello del sassofonista con qualche moneta. Perdermi e ritrovarti, nel m

LACRIME DAL CIELO di Sandra Iai

Una suola di cuoio batte ritmicamente sull'asfalto bagnato nella notte della città Il fascio di luce dei fari di una vecchia utilitaria illumina le goccioline sollevate dall'impatto Seduta sul gradino

NVS251 di Alessandro Mazzà

Il peso dei sogni mi sveglia Meravigliatevi basta torniamo alla scena Eccomi sono ancora uno spiantato felice e generoso moribondo trovo il tempo di scrivere qualcosa che sembra per voi C’è stato un i