Cerca
  • Libereria

CORPO A CORPO di Valentino Picchi Hechìzo

Corpo a corpo:

nostalgia dello scontro,

pugni inquinati,

fame di mondo sterilizzata

da una nuova idea del mondo,

non tua,

non hai partecipato allo scontro;

sai nulla tu del corpo a corpo,

più vicino a questioni della

macchina che si batte per te.

Una gazza ladra ha puntato

il tuo anello

non i tuoi giuramenti,

una guerra ti sfiora ogni giorno

ma tu non lo sai;

accendi di tutto al mattino e

ti basta,

non risali alla fonte,

al primo dei fuochi,

non hai nostalgia:

eterno arrivato e mai partito,

il senza passato

figlio dei tempi,

orfano del corpo a corpo.

24 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Se muoio adesso c’è una serie di cose non finite c’è una serie di cose che non andavano finite c’è una domanda su cosa sia davvero una cosa finita ma è una domanda che ci sarebbe in ogni caso c’è una

Ma che bella sera stasera amore mio con i tuoi baffi che tagliano il cielo e i capelli che fuggono dalla nuca e mi raccontano canzoni di traverso quelle che la poesia sgattaiola qua e l¢ Ma che bella

È sbagliato pretendere di più sbracciare sempre alla ricerca di quello che non puoi trovare. È sbagliato andare fuori tempo, fuori luogo, fuori tutto. È sbagliato ma io non son capace di percorrere st