Cerca
  • Libereria

CORTOMETRAGGI di Majlinda Petraj

Se tu sapessi

esattamente quanto ti amo

lasceresti per un giorno il lavoro

poseresti per terra l'orgoglio

cercheresti dentro di te

la più bella frase

anche se fosse un dolcissimo 'niente'

una silente dichiarazione

correresti quella strada senza fiato

busseresti alla mia attenzione

aprirei gli occhi

tu mi guarderesti come Monet

le sue ninfee,

come Van Gogh i girasoli,

la voce graffiante, appena un sussurro,

a sigillare la mia meraviglia

e sono sicura;

Sarebbe perfetto.

26 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

SCRIVO PERCHÉ… di Mariateresa Scionti

Scrivo perché mi pesa il cuore, perché le parole, a volte, martellano così forte da farsi strada prepotentemente e gettarsi sulla carta. Scrivo perché è l'unico modo che ho per stringerti e respirarti

NVS219 di Alessandro Mazzà

Il mio destinatario passeggero eterno offre l’ascoltatore che ha in sé Così queste parole e non queste nascevano per farsi dire Sono finte pagine ma le pagine prenderanno un tradimento in affidamento

LOTTA di Sandra Iai

Quell'onda impetuosa che a volte mi afferra mi trascina in angoli inesplorati della mia mente Malata è la comunicazione parole distorte di ingiustificata superbia arrivano al mio orecchio Annaspo e lo