Cerca
  • Libereria

CUORI IN AFFANNO di Luigi Costantino

Vorremmo sempre proteggerci per paura delle conseguenze.

Ma cosa succederebbe se vivessimo ogni giorno dentro una "bolla", al riparo da tutto?

Saremmo spenti e tristi, aridi e fiacchi, privi di motivazioni.

Spesso cerchiamo un senso, e andiamo così in affanno che non ci accorgiamo di ciò che abbiamo intorno.

Il senso è esserci. Il senso è respirare.

Il senso è apprezzare il dono di essere vivi.

La forza si nasconde dietro un apparente smarrimento.

I pensieri mostrano stati d'animo "nitidi", la chiarezza di chi sa cosa prova, di chi ha il coraggio di guardarsi allo specchio senza distogliere lo sguardo.

Ti dicono: "Non lo vedi che stai scomparendo"?

Hai davvero voglia di scomparire?

Io non credo che sia possibile... non diventerai così piccola, perché sei più grande di quanto tu possa immaginare.

Non credo tu possa essere messa in tasca.

A meno che non si tratti di portare in tasca la luce che hai dentro, a meno che non si tratti di tenere viva la memoria di ciò che sei e di quello che puoi dare.

Non sminuirti: rinascere è un attimo, basta un frammento di luce per ritrovare la giusta direzione.

Vorresti essere vista nella tua interezza?

Cerca di uscire fuori dai ruoli di mamma e di moglie.

Tu sei molto più di quei ruoli, sei un'anima che ha bisogno di manifestare e di sentire le emozioni, una donna che ha bisogno di vivere tutte le sfumature dell'esistenza, senza porsi limiti.

Diamo per scontato ogni cosa, la presenza di una persona cara, una vita tranquilla, le abitudini... c'è chi disprezza la routine ma in fondo anche quella è un dono.

Che meraviglia sapere di vivere una vita stabile, magari stracolma di un amore che si ripete, di una ripetizione che non impedisce di valorizzare ogni momento vissuto insieme.

Penso che alimentare la gioia attraverso piccoli piaceri sia un buon metodo per "fuggire" da una situazione troppo statica.

Ti piace scrivere? Scrivi più che puoi.

Ti piace disegnare? Disegna un mondo a forma di te.

Un mondo dove sentirti unica, protagonista assoluta.

Non ci sono ricette o segreti.

Ci sei solo tu... e la tua voglia di essere felice, in un modo o nell'altro.

A volte basta decidere di stare bene per stare bene, e lo so che sembra assurdo detto così, ma la volontà gioca davvero una parte importante.

Potresti sorridere da subito, se solo tu lo volessi.

Spostando la prospettiva, guardando oltre i tuoi orizzonti, correndo via, fuori dal circuito dei soliti pensieri.

Abbiamo infinite possibilità e possiamo acciuffarle.

Una forma di salvezza è pensare di meritare di più.

Tu meriti di più. Inizia da questo pensiero.

32 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

IL CERCHIO di Gianluca Sonnessa

I vicoli stretti nell'abbraccio delle case in pietra, il suono dei nostri passi, un bacio autunnale. Ai piedi del lampione il cappello del sassofonista con qualche moneta. Perdermi e ritrovarti, nel m

LACRIME DAL CIELO di Sandra Iai

Una suola di cuoio batte ritmicamente sull'asfalto bagnato nella notte della città Il fascio di luce dei fari di una vecchia utilitaria illumina le goccioline sollevate dall'impatto Seduta sul gradino

NVS251 di Alessandro Mazzà

Il peso dei sogni mi sveglia Meravigliatevi basta torniamo alla scena Eccomi sono ancora uno spiantato felice e generoso moribondo trovo il tempo di scrivere qualcosa che sembra per voi C’è stato un i