Cerca
  • Libereria

DILAZIONE di Oceano

fiato

dolore al fianco

tutto va veloce

tensione


finalmente arrivo

varco il cancello aperto

vedo la porta chiusa

serranda abbassata alle 15:42

nessuno risponde al campanello


l'ansia si fa senso di smarrimento

sono arrivato in ritardo

la carrozza dev'essere già passata

il mio messaggio non partirà

la rivoluzione non partirà

la mia incoerenza colpevole


ma non può essere

prenderò la prima nave

dovessi scappare tutta la vita

e la lettera affiderò

per un uomo può non esserci seconda possibilità

ma per un sognatore cento

io non sogno, sogno lucidamente

10 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

LA MORTE DEL SIPARIO di Gianluca Sonnessa

Sono stato sull'orlo del burrone. Per diventare l'orlo, il burrone, la caduta, l'ultima onda sotto l'ultimo cielo dell'ultimo mio attimo di morte. Sono stato l'amore. Per diventare il suo sangue, la s

NVS208 di Alessandro Mazzà

Cosa scrivo? Il poema dell’inesistenza dello spazio e del tempo e del loro fare un bel male Tutto intero il libro del mondo nel piccolo mio capitolo del libro del mondo Che sono un uomo che vuol dire

IL GESTO DELL'ABBRACCIO di Sandra Iai

Il libro fa il gesto dell'abbraccio prendendo i tuoi pensieri li custodisce nel segreto delle sue pagine chi vorrà muovere i suoi passi chi si soffermerà al suo interno avrà preso la decisione di entr