Cerca
  • Libereria

DOLORI ANTICHI E SILENZIOSI di Alessandra Muzzini

Dolori antichi e silenziosi

che urlate dentro me

fate così tanto rumore

da disturbare anche i miei sogni più leggeri e innocenti

quietatevi pure

per voi rimedio o soluzione non c’è.

Resterete con me a lacerarmi,

a graffiarmi il cuore e l’anima

per il resto della mia esistenza.

In ogni mio respiro,

in ogni mio gemito inespresso,

in ogni mia lacrima trattenuta,

in ogni mio pensiero sfuggente,

in ogni “ma”, in ogni “se”,

a formare quella me che mai sarà e che mai sarei voluta essere.

1 visualizzazione0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Sono già morto e non nascerò sono appena nato mi lascio e tornerò sono il trascorrere in un punto e non sono quel punto sono l’inutile contare dormo da duecentomila anni e dormo tra duecentomila anni

Sono la parte vera del tuo sogno la fiamma che respira e scalda ogni tuo giorno il punto in cui la cascata s'infrange lo scoglio che riceve la luce che disseta Il buio l'hai sconfitto già in passato e

Che futilità essere contenti. Lo spessore, il valore, le perle dell’anima si manifestano nella sofferenza. Ma non si può sempre soffrire. Bisogna avere il coraggio di essere allegri. L’allegria è prof