Cerca
  • Libereria

DOLORI ANTICHI E SILENZIOSI di Alessandra Muzzini

Dolori antichi e silenziosi

che urlate dentro me

fate così tanto rumore

da disturbare anche i miei sogni più leggeri e innocenti

quietatevi pure

per voi rimedio o soluzione non c’è.

Resterete con me a lacerarmi,

a graffiarmi il cuore e l’anima

per il resto della mia esistenza.

In ogni mio respiro,

in ogni mio gemito inespresso,

in ogni mia lacrima trattenuta,

in ogni mio pensiero sfuggente,

in ogni “ma”, in ogni “se”,

a formare quella me che mai sarà e che mai sarei voluta essere.

2 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Se muoio adesso c’è una serie di cose non finite c’è una serie di cose che non andavano finite c’è una domanda su cosa sia davvero una cosa finita ma è una domanda che ci sarebbe in ogni caso c’è una

Ma che bella sera stasera amore mio con i tuoi baffi che tagliano il cielo e i capelli che fuggono dalla nuca e mi raccontano canzoni di traverso quelle che la poesia sgattaiola qua e l¢ Ma che bella

È sbagliato pretendere di più sbracciare sempre alla ricerca di quello che non puoi trovare. È sbagliato andare fuori tempo, fuori luogo, fuori tutto. È sbagliato ma io non son capace di percorrere st