Cerca
  • Libereria

FILASTROCCA DEL CASTELLO DI SABBIA di Lorena Giardino

“Toc toc?”

Sì, vieni avanti

Entra nel mio castello

Ci abito da sempre

Lo vedi quanto è bello?

Entra e siedi pure

Su un bel sofà di sogni,

L'ho preso a prezzo scontato

Al magazzino dei ricordi.

“Toc toc?”

Sì, vieni avanti!

Ti piace il mio castello?

Di sabbia sono i muri

Di ciottoli gli arredi

Di legnetti il bel tappeto

Su cui poggiare i piedi.

“Toc toc?”

Sì, dai fai pure

Ti puoi accomodare

Se hai voglia di tuffarti

Vicino c’è anche il mare.

La vita in fondo è questo...

Speranza ed illusioni

Se di abitare un castello di sabbia

Puoi scrivere ed immaginare

Nessuno potrà fermarti

Quando spiegherai le ali

E inizierai a volare.

19 visualizzazioni1 commento

Post recenti

Mostra tutti

Se muoio adesso c’è una serie di cose non finite c’è una serie di cose che non andavano finite c’è una domanda su cosa sia davvero una cosa finita ma è una domanda che ci sarebbe in ogni caso c’è una

Ma che bella sera stasera amore mio con i tuoi baffi che tagliano il cielo e i capelli che fuggono dalla nuca e mi raccontano canzoni di traverso quelle che la poesia sgattaiola qua e l¢ Ma che bella

È sbagliato pretendere di più sbracciare sempre alla ricerca di quello che non puoi trovare. È sbagliato andare fuori tempo, fuori luogo, fuori tutto. È sbagliato ma io non son capace di percorrere st