Cerca
  • Libereria

FILM di Sandra Iai

Stai vivendo il tuo film da protagonista indiscusso

al centro della scena sotto i riflettori sotto gli occhi attenti di giudici spietati

al buio pesto di orecchie cieche dove nessuno accoglie il grido

e mai neppure per un istante potrai essere sostituito

non puoi affidare il ruolo a uno stuntman nemmeno per le cadute più pericolose

e quel fango che ti avvolge le caviglie rendendo ogni passo pesante come un macigno

devi farlo tu non puoi chiedere mai nessuna sostituzione nessuna pausa

Le luci della ribalta ti chiamano nel film di un regista stralunato

e tu balli a piedi nudi al suono delicato di un carillon

6 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Se muoio adesso c’è una serie di cose non finite c’è una serie di cose che non andavano finite c’è una domanda su cosa sia davvero una cosa finita ma è una domanda che ci sarebbe in ogni caso c’è una

Ma che bella sera stasera amore mio con i tuoi baffi che tagliano il cielo e i capelli che fuggono dalla nuca e mi raccontano canzoni di traverso quelle che la poesia sgattaiola qua e l¢ Ma che bella

È sbagliato pretendere di più sbracciare sempre alla ricerca di quello che non puoi trovare. È sbagliato andare fuori tempo, fuori luogo, fuori tutto. È sbagliato ma io non son capace di percorrere st