Cerca
  • Libereria

FIORE di Stefania Rossi

Nascondermi

Per ritrovare

Quello che non ho più

Tornare

Ed essere piccola

Navigare nel grembo tuo

Sono nero

Assenza di colori

Io che di colori mi vesto

Non ho corde nel cielo

Per scivolare giù

Sono nata dal tuo corpo

E ora albero senza più radici

Piango foglie di rami intrecciati

Plenilunio

Mi illuminavi

Sole che nasce

Ora ho cieli disordinati

Nebbiosi colorati di dicembre

Come i nostri occhi

Scioglierò nodi

Per ritrovare mari

E abbracciarti

Mio delicato perduto fiore profumato

13 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Sono già morto e non nascerò sono appena nato mi lascio e tornerò sono il trascorrere in un punto e non sono quel punto sono l’inutile contare dormo da duecentomila anni e dormo tra duecentomila anni

Sono la parte vera del tuo sogno la fiamma che respira e scalda ogni tuo giorno il punto in cui la cascata s'infrange lo scoglio che riceve la luce che disseta Il buio l'hai sconfitto già in passato e

Che futilità essere contenti. Lo spessore, il valore, le perle dell’anima si manifestano nella sofferenza. Ma non si può sempre soffrire. Bisogna avere il coraggio di essere allegri. L’allegria è prof