Cerca
  • Libereria

FOTOFINISH di Marco Zanni

Fotofinish. Erba grigia calpestata

Ceneri fredde sul pavimento

Mobili bruciati nel camino

Una campana di ottone fa ancora il suo lavoro

Jamie Vardy è l'eroe della working class

Filtro l'aria da una maschera antigas

Particelle velenose fumo tossico rifiuti

Non c'è luce da una settimana il palazzo è abbandonato

Io con un fiore in mano tu non molli il tuo revolver

Coperte sporche per la notte obiezioni religiose

Cibo in scatola e fantasmi vecchi non ci lasciano dormire

Il vento cancella le tracce dalla strada al pianoterra

Mucchi di rifiuti, non si muove nulla da un mese o poco più

Il pavimento corroso dall'acido di batterie

Tu che ti togli la maschera e ti fai aria con la copia di un giornale ancora intero

Io provo a leggere la Bibbia con una torcia mezza andata

Non c'è verso di convincerti le cose davvero come stanno.

Abbiamo sbagliato tutto ma siamo ancora vivi.

Non smettere di parlarmi. Ho il dovere di proteggerti.

Siamo vivi. Io e te soli. Fino a qui va tutto bene.

74 visualizzazioni1 commento

Post recenti

Mostra tutti

Sono già morto e non nascerò sono appena nato mi lascio e tornerò sono il trascorrere in un punto e non sono quel punto sono l’inutile contare dormo da duecentomila anni e dormo tra duecentomila anni

Sono la parte vera del tuo sogno la fiamma che respira e scalda ogni tuo giorno il punto in cui la cascata s'infrange lo scoglio che riceve la luce che disseta Il buio l'hai sconfitto già in passato e

Che futilità essere contenti. Lo spessore, il valore, le perle dell’anima si manifestano nella sofferenza. Ma non si può sempre soffrire. Bisogna avere il coraggio di essere allegri. L’allegria è prof