Cerca
  • Libereria

GIORNO di Valentino Picchi Hechìzo

Ti racconto come

l'indecisione del mattino

ti dipingeva il volto

consegnandoci le chiavi

segrete del giorno

con la matematica

del vento

scritta negli occhi

recitando parole in cui,

scambiandoci un'eclissi

fra antidoto e veleno,

fioriva l'oro del tempo

ed eravamo

lì da sempre i

giovani spiriti del fiume

ma esperti, abituati

all'immobilità del movimento

al silenzio del rumore

all'indecifrabile noi.

43 visualizzazioni1 commento

Post recenti

Mostra tutti

Sono già morto e non nascerò sono appena nato mi lascio e tornerò sono il trascorrere in un punto e non sono quel punto sono l’inutile contare dormo da duecentomila anni e dormo tra duecentomila anni

Sono la parte vera del tuo sogno la fiamma che respira e scalda ogni tuo giorno il punto in cui la cascata s'infrange lo scoglio che riceve la luce che disseta Il buio l'hai sconfitto già in passato e

Che futilità essere contenti. Lo spessore, il valore, le perle dell’anima si manifestano nella sofferenza. Ma non si può sempre soffrire. Bisogna avere il coraggio di essere allegri. L’allegria è prof